Seguici su Instagram
Seguici su Facebook

7 maggio 2011: concerto al Nocetum di Ensemble IlClassico e Coro Akses

    Ce Moys de May: è un brano di Dufay a dare  il titolo del concerto di primavera che il Coro Akses insieme all’ensemble IlClassico proporrà sabato 7 maggio alle ore 11 presso l’Associazione Nocetum.

    Uno scenario immerso nel verde ai confini della città farà da cornice a questo evento offerto dall’Associazione IlClassico da sempre attenta non solo all’aspetto meramente artistico della formazione musicale dei propri allievi ma anche al valore sociale che questa può assumere. Infatti a contraddistinguere l’Associazione Nocetum sono lo spirito d’accoglienza e l’attenzione verso l’ecologia.

    Luogo ricco di storia e di fascino Nocetum, la cui Chiesetta viene costruita su un tempio romano, diventa rifugio per i cristiani perseguitati durante le invasioni barbariche, sede della Zecca e del Palazzo sede dei Podestà ai tempi di Barbarossa. I Monaci Cistercensi che tra il 1200 ed il 1250 erigono, sulle antiche rovine, la Chiesetta dei Santi Filippo e Giacomo. Abbelliscono le pareti interne della Chiesetta con affreschi, che si possono ammirare ancora oggi sulla parete absidale. Poi abbandono ed indifferenza fino a quando il matrimonio tra Ferdinando I e Isabella Delle Due Sicilie viene celebrato proprio nella Chiesetta. Ed ancora mille vicissitudini fino ad arrivare ai giorni nostri. Questo luogo significativo per la storia milanese rimane fatiscente ed in stato di abbonadono fino a quando nel 2002 Suor Ancilla e Gloria vanno ad abitare nella cascina, ed iniziano i lavori di restauro del luogo che inizia così una nuova stagione. La piccola comunità del Nocetum che si raccoglie intorno a loro, rimette in vita questo luogo rendendolo bello e accogliente per chiunque arrivi. E ad arrivare saranno soprattutto mamme con bambini piccoli provenienti da diversi paesi. È questa la causa che lIClassico vuole appoggiare.

    Il concerto, che si svolgerà nella piccola Chiesetta prevede un programma in cui ensemble e coro proporranno la Messe Basse di Gabriel Fouré, la suite dall’opera Rodrigo di Händel, alcuni Lieder e due brani di Guillaume Dufay, Gloria ad modum tubae e    Ce moys de may, che come abbiamo detto, darà il nome all’evento.